Home Arredamento Bagno chimico per disabili: caratteristiche

Bagno chimico per disabili: caratteristiche

0
32
bagno-chimico-disabili

La progettazione di un bagno per persone disabili deve rispettare una serie di normative e linee guida specifiche per garantire l’accessibilità, la sicurezza e il comfort. In Italia, le principali norme di riferimento sono il Decreto Ministeriale 14 giugno 1989, n. 236 e il Decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996, n. 503.

Ecco alcuni punti chiave da considerare.

  • Spazio sufficiente: deve esserci abbastanza spazio per consentire il movimento di una sedia a rotelle all’interno del bagno.
  • Accesso: il bagno deve essere facilmente accessibile da parte delle persone disabili, preferibilmente senza barriere architettoniche come gradini. La porta deve avere una larghezza minima di 85 cm e aprirsi verso l’esterno o essere scorrevole. Deve essere facilmente manovrabile con una maniglia ad altezza adeguata.
  • Sedile e Supporti: il wc deve essere posizionato ad un’altezza compresa tra 45 e 50 cm dal pavimento. Deve esserci spazio sufficiente ai lati (almeno 100 cm su un lato e 20 cm sull’altro) per consentire il trasferimento dalla sedia a rotelle e devono essere installati accanto al W.C. (uno fisso e uno ribaltabile) per facilitare il trasferimento e il mantenimento della posizione seduta. Devono avere un diametro di 3-4 cm e essere posizionati a 80 cm dal pavimento.
  • Lavandino accessibile: il bordo superiore del lavabo deve essere ad un’altezza compresa tra 80 e 85 cm dal pavimento. Deve avere uno spazio libero sottostante di almeno 70 cm per consentire l’avvicinamento con la sedia a rotelle e i rubinetti devono essere a leva lunga o a sensore, facilmente accessibili e manovrabili.
  • Supporti e maniglie: è consigliabile l’installazione di maniglie di supporto sia vicino al wc che al lavandino per fornire assistenza durante i movimenti.
  • Doccia accessibile: se presente, la doccia deve essere a filo pavimento, senza gradini, e avere dimensioni minime di 90×90 cm con sedia ribaltabile fissata al muro o una sedia mobile da doccia.
  • Accessori: lo specchio deve essere inclinato o a tutta altezza per permettere la visibilità sia alle persone in piedi che sedute e deve essere presente un campanello di emergenza accessibile sia dalla posizione seduta che sdraiata, collegato ad un sistema di allarme esterno.
  • Materiali Antiscivolo: il pavimento dovrebbe essere realizzato con materiali antiscivolo per ridurre il rischio di cadute e le pareti devono essere lisce e facilmente lavabili.
  • Segnaletica adeguata: è importante che il bagno sia ben segnalato come accessibile e che le indicazioni siano chiare e comprensibili. La cartellonistica da apporre nei pressi dei bagni per disabili o vicino le uscite di sicurezza o alle scale per disabili, è obbligatoria. Potete visionare tutta la segnaletica per la sicurezza al link.

Quanto misura un bagno chimico per disabili

Queste dimensioni forniscono uno spazio adeguato per consentire l’accesso e il movimento di una persona con carrozzina all’interno del bagno.

  • L: Larghezza di 155 cm. Questo dovrebbe essere sufficiente per consentire l’ingresso di una sedia a rotelle attraverso la porta.
  • P: Profondità di 155 cm. Questo fornisce spazio sufficiente all’interno del bagno per consentire alla persona di manovrare e utilizzare le strutture sanitarie in modo confortevole.
  • H: Altezza di 220 cm. Questa altezza dovrebbe essere adeguata per consentire un ambiente spazioso e confortevole all’interno del bagno.

Queste dimensioni sembrano essere conformi alle raccomandazioni per un bagno chimico accessibile per persone con disabilità, fornendo lo spazio necessario per l’accesso e l’uso confortevole del bagno.

Quanto costa un bagno chimico per disabili

I costi di un bagno chimico per disabili dipendono da diversi fattori.

  • Caratteristiche specifiche: alcuni bagni chimici per disabili possono essere dotati di funzionalità aggiuntive come sistemi di allarme, accessori per l’assistenza, tecnologie di risparmio idrico, che possono influenzare il prezzo finale.
  • Marca: marche più note e consolidate nel settore potrebbero avere prezzi leggermente più alti rispetto a marche meno conosciute, ma potrebbero offrire anche una migliore qualità e affidabilità.
  • Fornitore: il prezzo può variare anche a seconda del fornitore da cui si acquista il bagno chimico per disabili. Alcuni fornitori potrebbero offrire sconti o pacchetti speciali che influenzano il prezzo finale.
  • Qualità: la qualità dei materiali utilizzati nella costruzione del bagno chimico, così come la sua durata nel tempo e la resistenza agli agenti atmosferici, possono influenzare il prezzo.
  • Opzioni disponibili: la presenza di opzioni aggiuntive come illuminazione interna, sistemi di ventilazione, sistemi di riscaldamento, possono aumentare il costo complessivo del bagno chimico per disabili.

Pertanto, è sempre consigliabile valutare attentamente le diverse opzioni disponibili e confrontare i prezzi per trovare la soluzione più adatta alle esigenze specifiche e al budget disponibile.

Il sistema di allarme dei bagni chimici per disabili

L’inclusione di un sistema di allarme nei bagni ecologici per disabili è una caratteristica importante per garantire la sicurezza dell’utente in caso di emergenza. Questo sistema di allarme può essere attivato manualmente dall’utente o può essere progettato per attivarsi automaticamente in determinate situazioni, come ad esempio se l’utente necessita di assistenza immediata o se si verifica un problema di sicurezza.

Tipicamente, il sistema di allarme può essere costituito da:

  • Pulsante di emergenza. Posizionato all’interno del bagno, facilmente accessibile all’utente in caso di necessità. Premendo questo pulsante, viene attivato l’allarme che avvisa le persone nelle vicinanze che c’è bisogno di assistenza.
  • Segnale acustico o visivo. L’attivazione del sistema di allarme può generare un segnale acustico e/o visivo, che avverte le persone nelle vicinanze dell’emergenza.
  • Comunicazione con l’esterno. In alcuni casi, il sistema di allarme può essere collegato a un sistema di comunicazione esterno, come un sistema di chiamata d’emergenza o a una centrale operativa, che può inviare aiuto tempestivamente.

Questo sistema di allarme è progettato per fornire una risposta rapida in situazioni di emergenza, garantendo la sicurezza e il benessere dell’utente del bagno chimico per disabili.

Differenze tra un bagno chimico standard e un bagno chimico per disabili

Le differenze tra un bagno chimico standard e uno per disabili sono sostanziali e riguardano principalmente l’accessibilità, la sicurezza e le funzionalità aggiuntive. Ecco un confronto dettagliato.

Accessibilità

  • Bagno chimico normale: solitamente progettato per l’uso da parte di persone senza disabilità, quindi potrebbe non essere accessibile per chi utilizza una sedia a rotelle o ha altre necessità speciali.
  • Bagno chimico per disabili: progettato specificamente per consentire l’accesso e l’uso da parte di persone con disabilità. Può avere una porta più ampia, rampe d’accesso, spazio interno sufficiente per manovrare una sedia a rotelle e altre caratteristiche che facilitano l’ingresso e l’uso.

Dimensioni e spazio interno

  • Bagno chimico normale: dimensioni standard più ridotte, con spazio interno limitato.
  • Bagno chimico per disabili: dimensioni più grandi per consentire il movimento di una sedia a rotelle e di un assistente, se necessario.

Equipaggiamento interno

  • Bagno chimico normale: di solito include solo i servizi base come un WC chimico e un lavabo.
  • Bagno chimico per disabili: può includere caratteristiche aggiuntive come barre di sostegno, pulsanti di emergenza, toilette rialzate, maniglie di trazione e altre funzionalità progettate per migliorare l’accessibilità e la sicurezza.

Sicurezza e Supporto

  • Bagno chimico normale: potrebbe mancare di supporti per persone con disabilità, aumentando il rischio di incidenti.
  • Bagno chimico per disabili: dotato di barre di sostegno, superfici antiscivolo e altre caratteristiche progettate per migliorare la sicurezza e fornire supporto durante l’uso.

Costi

  • Bagno chimico normale: di solito più economico, poiché non richiede le caratteristiche aggiuntive e le modifiche necessarie per renderlo accessibile ai disabili.
  • Bagno chimico per disabili: può essere più costoso a causa delle modifiche strutturali e delle caratteristiche aggiuntive necessarie per soddisfare le esigenze delle persone con disabilità.

In sintesi, mentre entrambi i tipi di bagni chimici forniscono servizi igienici portatili, il bagno chimico per disabili è appositamente progettato per essere accessibile e sicuro per le persone con disabilità, offrendo caratteristiche e funzionalità aggiuntive per garantire un ambiente confortevole e pratico.