Arredamento vintage: come combinarlo con elementi moderni per creare uno stile unico e originale?

0
103
vintage chic

Se sei un amante del design d’interni e desideri creare un ambiente unico e originale nella tua casa, l’arredamento vintage combinato con elementi moderni potrebbe essere la soluzione perfetta per te! L’equilibrio tra il fascino nostalgico del passato e la freschezza dell’attualità può portare ad uno stile davvero unico che riflette la tua personalità e i tuoi gusti. Ma come ottenere questa combinazione armoniosa? In questo articolo, esploreremo diverse strategie e consigli su come abbinare l’arredamento vintage e moderno in modo creativo e di tendenza. 

Scegli il sottostile che vuoi abbinare al moderno

Scegliere lo stile vintage da abbinare al moderno offre infinite possibilità di creare un ambiente unico e affascinante, a patto di selezionare uno specifico sottostile vintage che rappresenti un decennio storico di tuo interesse, in modo da catturare l’essenza e la cultura di quegli anni. 

Definire il punto di partenza è fondamentale poiché ti aiuta a identificare i materiali, i tessuti e i colori predominanti. Per ottenere un abbinamento armonioso e ben bilanciato, la chiave sta nell’accostamento dei materiali. Ad esempio, uno stile vintage che privilegia materiali naturali con finiture poco trattate si sposa perfettamente con elementi dallo stile industriale e dai toni scuri: puoi optare per mobili in legno chiaro, dalle finiture quasi grezze, che donano un senso di autenticità e calore, accostate a lampade in ferro dalla forma geometrica e tavolini con un design industriale audace. 

Allo stesso modo, arredi moderni caratterizzati da essenze più scure e dettagli in ottone, si possono combinare con tonalità chiare e tessuti morbidi dello stile nordico. La scelta consapevole dei materiali e dei dettagli ti permette di creare un mix equilibrato tra vintage e moderno, vedi per esempio il catalogo degli articoli di arredo di Casa Fatata che combina sapientemente proprio questi due stili oggi sempre più in voga.

Scegli la palette dei colori

La scelta della palette dei colori è fondamentale per creare l’atmosfera desiderata quando si integra l’arredamento moderno con quello vintage: è importante considerare le tonalità già presenti nell’ambiente e selezionare una palette di colori che ci guidi nella scelta degli elementi d’arredo. È consigliabile partire dai pavimenti o da un particolare pezzo d’arredo per definire uno schema di colori di riferimento, che verrà utilizzato come base di partenza per tutte le scelte che verranno fatte, creando coesione e armonia tra gli elementi. 

Quando si tratta di combinare arredi contemporanei e vintage, i colori neutri e pastello sono i migliori compagni, in quanto non sono legati a specifiche epoche storiche e riescono a mettere in risalto gli arredi stessi. Se desideri utilizzare un colore intenso o scuro, è importante fare una scelta ponderata. Potrebbe essere lo stesso colore presente nel divano, magari in una tonalità più chiara, oppure un colore che richiami il pavimento. In questo modo si viene a instaurare armonia e continuità cromatica. Tuttavia, è necessario fare attenzione: i colori così vivaci vanno utilizzati con moderazione, evitando di sovraccaricare l’ambiente.

Calcola spazi e dimensioni

Una volta scelto lo stile vintage da abbinare all’arredamento moderno e definita la palette colori, è importante considerare le dimensioni e lo spazio disponibile, al fine di avere una visione mentale e anche grafica della tua casa. Evita di acquistare mobili che sfruttano ogni millimetro di spazio disponibile: lascia qualche centimetro di margine per essere sicuro che tutto si adatti e per consentire regolazioni. Inoltre, assicurati che ci siano corridoi di passaggio sufficientemente ampi intorno ai mobili, in modo da consentire un flusso fluido delle attività.

Considera anche le dimensioni delle stanze: evita di acquistare mobili troppo grandi o troppo piccoli: devono adattarsi in modo da permettere quanto detto in precedenza. Mobili di dimensioni errate possono far sembrare la stanza più piccola o più vuota di quanto realmente sia. Presta attenzione all’equilibrio tra le dimensioni degli arredi e lo spazio circostante per ottenere un risultato armonioso.