Fotovoltaico fisso o da balcone? Guida alla scelta

0
66
pannelli fotovoltaici foto

In un’epoca caratterizzata da una crisi energetica e climatica senza precedenti, l’attenzione si sta sempre più spostando verso le fonti di energia rinnovabile come soluzione per affrontare questi problemi. 

Secondo la Commissione Europea, le fonti di energia non fossile potrebbero svolgere un ruolo cruciale nel colmare la potenziale carenza di gas. 

In questo contesto, la scelta di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia verde può rivelarsi un’ottima alternativa per i consumatori. 

Sia che siate interessati a un impianto fisso che richiede un maggiore impegno finanziario e burocratico, sia che preferiate un impianto plug and play, portatile e removibile, la base di entrambe le opzioni sono i pannelli solari. 

Ecco perché è importante comprendere le caratteristiche di questi pannelli e considerare diversi fattori prima di decidere quale sia la scelta migliore per la propria abitazione.

Comunque, trattandosi di una scelta importante, il consiglio principale è sempre quello di rivolgersi a degli esperti come https://qualityenergy.it

Fotovoltaico fisso o mobile: qual è l’opzione migliore?

La prima decisione da prendere riguarda il tipo di utilizzo che si vuole fare del proprio impianto fotovoltaico. Questa scelta dipenderà anche dalle specifiche della vostra abitazione. 

Se abitate in una villetta unifamiliare, l’installazione di pannelli fotovoltaici fissi sul tetto potrebbe essere l’opzione migliore. Per ottenere un rendimento ottimale, è consigliabile seguire queste regole per l’orientamento dei pannelli.

Tuttavia, se vivete in un condominio o in un’abitazione in cui l’installazione di un impianto fisso risulta complessa, potreste optare per un impianto plug and play con pannelli solari portatili o da balcone. 

Questi impianti offrono maggiore flessibilità e facilità di installazione, poiché possono essere collocati su balconi, giardini o applicati a finestre e altre superfici esterne. Non richiedono autorizzazioni particolari se non si connettono direttamente alla rete elettrica domestica.

Come scegliere la potenza dei pannelli fotovoltaici

La scelta dei pannelli solari è una fase fondamentale nella progettazione del tuo impianto fotovoltaico. È importante considerare la potenza dei pannelli in base alle tue esigenze energetiche. Ad esempio, se il consumo medio della tua abitazione è di 500 watt, dovresti optare per pannelli da almeno 800 watt per compensare le perdite di efficienza e le variabili impreviste.

Inoltre, se prevedi di accumulare l’energia in una batteria, è essenziale verificare il voltaggio dei pannelli in relazione a quello delle batterie, che si suddividono in 12V, 24V e 48V. 

Questo equilibrio è cruciale per evitare sovraccarichi e danni alle batterie. È altresì importante utilizzare connettori compatibili per collegare i pannelli al sistema di accumulo.

Batterie per l’accumulo energetico

Per accumulare l’energia prodotta e non utilizzata durante le ore notturne o in condizioni meteorologiche avverse, è fondamentale dotarsi di un sistema di accumulo.

La capacità di questo sistema deve essere calcolata in base alle esigenze specifiche. 

Ad esempio, se il tuo impianto genera fino a 1 kWh al giorno, dovrai scegliere una batteria con una capacità di almeno 2 kWh per alimentare i dispositivi quando necessario. 

L’importanza degli inverter

Gli inverter sono tra gli elementi che compongono un impianto fotovoltaico, sia esso portatile o fisso. Servono a convertire la corrente continua prodotta dai pannelli solari in corrente alternata utilizzabile. 

Se stai considerando un impianto solare portatile autonomo, è importante scegliere un inverter con capacità sufficiente a gestire il wattaggio combinato di tutti i dispositivi in uso. Inoltre, è consigliabile optare per un inverter con una capacità dal 25% al 30% superiore al wattaggio totale dei dispositivi, per garantire una sicurezza extra in caso di picchi improvvisi.